La Regione Puglia, con delibere di giunta, ha approvato gli indennizzi per gli agricoltori pugliesi danneggiati dalle calamità naturali che hanno colpito il nostro territorio nelle annate 2011, 2013 e 2014.

Si tratta di 950mila euro per le piogge alluvionali del 2011, 650mila euro per le piogge alluvionali del 2013 e 470mila euro per le piogge alluvionali del 2014.

La prossima settimana è previsto  un quarto provvedimento che dovrà andare in giunta e riguarda l’indennizzo per i danni causati dalla tromba d’aria del 2014 (35.000 euro), mentre il  prossimo 27 marzo invece saranno resi ufficiali i dati di riparto del fondo di solidarietà nazionale per gelate 2020.

“Confagricoltura Puglia dà atto del buon lavoro svolto dall’assessore all’Agricoltura Donato Pentassuglia, dal dirigente Luigi Trotta e dal funzionario Francesco Matarrese della Sezione Competitività delle Filiere Agroalimentari”,  sottolinea Lazzàro.  “I tempi sono maturi per affrontare il tema delle calamità al di fuori delle singole emergenze. Il problema va affrontato in maniera sistematica e organica per permettere agli agricoltori di fare impresa e sviluppare lavoro e benessere per il territorio”.