Il festival letterario “Il Libro Possibile” arriva per la prima volta sul Gargano nella città di Vieste. L’evento di grande interesse culturale e letterario è giunto alla seconda tappa dell’edizione 2021. Dopo la tradizionale quattro giorni svoltasi a Polignano a Mare dal 7 al 10 Luglio, ieri sera è stata inaugurata la prima delle quattro serate culturali a Vieste. In piazza Marina Piccola molti ospiti si sono susseguiti per la prima data del festival a partire da Piero Pelù che ha presentato il suo libro “Spacca l’infinito”, seguito da Vittorio Sgarbi, Francesco Costa, Giovanni Paccheri e Alessio Giannone.  Il festival continua questa sera con il duo Mario Tozzi-Enzo Favata, lo scrittore inglese Patrick McGrath che presenterà il suo ultimo thriller “La lampada del diavolo”, seguito poi da Carlo Cottarelli, Giuliano Volpe e Marco Travaglio. Le due serate finali il 29 e 30 Luglio si concentreranno sul tema della legalità con ospiti come Roberto Fico, il quale terrà un intervento sul tema di “Sud, cultura e ripartenza”, Salvatore Borsellino fratello del magistrato ucciso dalla mafia nel 92’ e Roberto Saviano che illustrerà i temi del suo ultimo libro “Gridalo”. Non mancheranno eventi musicali. Il tema scelto per quest’anno, infatti, è “Il cielo è sempre più blu”, un omaggio alla musica italiana ma soprattutto a Rino Gaetano scomparso 40 anni fa. Sul palco del festival si esibiranno la band salentina dei Boomdabash il 29 Luglio, e il rapper Blind il 30 Luglio per la chiusura del festival.