Dall’8 al 30 maggio prossimi torna il Giro d’Italia, giunto alla 104^ edizione, il cui percorso è stato rivelato ufficialmente dagli organizzatori nella conferenza stampa di presentazione.

Oltre alla consueta vetrina di alcuni degli angoli più suggestivi del Bel Paese, la Corsa Rosa avrà come temi ispiratori anche il 160° anniversario dell’Unità d’Italia, il 700° anniversario della morte di Dante Alighieri e il 90° compleanno della Maglia Rosa (il primo ad indossarla, nel 1931, fu Learco Guerra che si aggiudicò la prima tappa di quel Giro, poi vinto da Francesco Camusso).

Particolare interesse, per gli sportivi pugliesi, rivestirà l’ ottava tappa che partirà da Foggia sabato 15 maggio, per arrivare a Guardia Sanframondi, dopo 173 chilometri che presenteranno una difficoltà altimetrica, con 3.400 metri di dislivello: il Gran Premio della Montagna sarà fissato sulla Bocca della Selva, a 53 chilometri dal traguardo.

I cicloamatori foggiani potranno vedere da vicino i campioni delle due ruote ma anche gustare il “contorno” che accompagna la Corsa Rosa, rappresentato soprattutto dal villaggio commerciale che la RCS Sport allestirà all’interno della Villa comunale, con un Giro Store e alcuni mezzi espositivi che illustrano la storia della prestigiosa competizione.

Nei giorni scorsi, si erano svolti sopralluoghi e riunioni tra i tecnici di RCS e il locale Comitato di tappa, che l’Amministrazione comunale ha affidato alla  presidenza di Mimmo Di Molfetta, Delegato provinciale Coni di Foggia. È stato deciso, così, il percorso cittadino della tappa, che partirà da piazza Cavour, per poi snodarsi lungo Via Lanza, corso Cairoli, Piazza XX Settembre, corso Garibaldi, via Fuiani, piazza Aldo Moro, viale Giotto, via Marchesi, via Lucera fino all’innesto con la strada statale 17, dove la gara prenderà ufficialmente il via.

La tappa attirerà a Foggia migliaia di tifosi, anche perché si tratterà del primo fine settimana del Giro 2021, fatto che metterà a dura prova l’organizzazione e l’Amministrazione comunale che dovranno far rispettare le norme anti-Covid.

Saranno in programma anche eventi collaterali, legati al ciclismo e alla pratica sportiva, che arricchiranno l’appuntamento grazie all’organizzazione del Comitato di tappa.